martedì 27 dicembre 2016

Sperimentazioni di Dermoriflessologia

Cari Dermoriflessologi
per promuovere la pratica e la condivisione della Dermoriflessologia tra gli operatori, vi proponiamo un week-end, condotto da Stefano Botti, durante il quale potrete scambiare trattamenti e sperimentare all'interno di un gruppo organizzato.
Le due giornate del 14 e 15 gennaio a Massa Finalese sono dedicate espressamente agli studenti di Massa Finalese, corso di studi 2016-2017, perché, come sapete, l'iter previsto per la formazione degli operatori comprende oltre alle ore di presenza in aula e quelle di studio individuale anche un totale di 150 ore di pratica.

Per favorire l'accumulo di parte di queste 150 ore sono state organizzate due giornate di condivisione destinate, appunto, agli studenti dell'Accademia di Massa Finalese 2016-2017.

In seguito abbiamo pensato di permettere l'accesso anche a tutti gli operatori già in possesso di attestato che desiderino incrementare il proprio bagaglio esperienziale, confrontarsi o chiarire alcuni dubbi che possono essere sorti durante l'applicazione pratica della Dermoriflessologia.

Ora veniamo all'aspetto didattico per gli studenti di Massa Finalese: come mai, quindi, visto che il tempo nel mondo della materia non è elastico come nella sfera animica, verranno conteggiate 30 ore in due giornate, al posto di quelle effettive?

Per il semplice motivo che, alla fine delle due giornate, ogni partecipante dovrà stendere una relazione relativa ai temi affrontati in aula, o ad un argomento/caso pratico particolarmente interessante. La relazione potrà essere inviata tramite posta elettronica a formazione@dermoriflessologia.it
In mancanza della relazione il numero di ore corrisponderà a quelle trascorse effettivamente in aula.

Infine, non trattandosi di Aggiornamento professionale, bensì di Pratica e Approfondimento non è necessario portare il libretto formativo.

A questo punto, certi che l'iniziativa sarà di vostro gradimento, non resta che ringraziare Sefano Botti che, oltre alla sua presenza, metterà a disposizione la struttura.

Buona pratica a tutti!
Flavio e Samantha



mercoledì 12 ottobre 2016

Dermoalchimia Astrologica


L’astrologia ha sempre esercitato un fascino speciale sull’umanità, non conosco persona che, almeno in un’occasione, non abbia provato la curiosità di sapere qualcosa sul proprio segno zodiacale o non abbia sbirciato l’oroscopo su un giornale o non si sia sentita chiedere “di che segno sei?”.
A livello amatoriale l’astrologia ci tocca tutti e quando un argomento è così diffuso e popolare non può fare a meno di suscitare polemiche di ogni genere: c’è chi la ama, chi la detesta, chi la reputa una scienza esatta, chi la considera un passatempo per sempliciotti, chi vi si affida ciecamente, chi ritiene sia da superstiziosi, per non parlare delle lunghe diatribe filosofiche intercorse fra sostenitori e detrattori, consumatesi senza mai approdare a una conclusione condivisa all’unanimità.
Proprio come suscita pareri di ogni sorta, l’astrologia attrae, tra i praticanti, gli individui più eterogenei, così, accanto a validi studiosi e raffinati pensatori, annovera anche folcloristici cialtroni.

Da oltre cinquemila anni, quest’arte antica ha chiamato a sé le più grandi civiltà del passato, le menti più brillanti, gli studiosi più geniali. Si pensi alla civiltà babilonese, a quella egizia o indiana e naturalmente quelle a noi più prossime come la greca e la romana, senza dimenticare che anche i Cinesi e i Maya hanno guardato al cielo per leggervi i segni del destino umano, elaborando una disciplina che, seppur simbolicamente diversa dalla nostra, ne replica criteri e principi.
Nell’ambito del singolo possiamo ricordare personaggi del calibro di Tolomeo, Pitagora, Talete, Galilei, Keplero, Paracelso, Ermete Trismegisto, San Tommaso D’Aquino, Bacone, Sant’Agostino, il Parmigianino, Cagliostro, Giordano Bruno, Newton, Campanella e molti altri.
Personalmente, credo che la vera astrologia sia quella sopravvissuta nei secoli e attiva nell’interesse dei geni della storia, e non quella dei rotocalchi, accessibile al grande pubblico.


L'astrologia mi ha mostrato molto più di un sistema previsionale e più di un approccio psico-conoscitivo, l’esperienza mi ha guidato verso una rete di connessioni meravigliose fino a scoprire che le cose del mondo sono unite da fili invisibili all’occhio, ma percorribili dal cuore e dal pensiero. E grazie a questi fili si possono comporre frammenti di conoscenza. Uno di questi percorsi di conoscenza ha un curioso andamento a spirale, che dagli astri conduce agli dei, dagli dei all’alchimia, dall’alchimia alla Dermoriflessologia, per tornare infine su se stesso, ma a un’ottava superiore.
Lo studio dei pianeti evoca facilmente la mitologia classica greca (per inciso, il parallelo si estende anche ad altre mitologie, ma nello specifico di questo viaggio mi atterrò a quella greca), abbiamo, infatti, Apollo dio del Sole e Artemide dea della Luna, incontriamo Ermes, Afrodite e Ares, che sono rispettivamente i pianeti Mercurio, Venere e Marte, e poi Zeus-Giove, Crono-Saturno, Urano, e ancora Poseidone-Nettuno, dio del mare, e Ade-Plutone, dio degli inferi.


Insomma, salta subito all’occhio, anche a quello meno esperto, che c’è un dio per ogni pianeta, ma è soltanto guardando con attenzione il cielo astrologico che si inizia a scorgere uno strano movimento, gli astri disposti attorno allo zodiaco sembrano animarsi, assumono sembianze sovrumane, prendono vita, ed è allora che si assiste alla danza degli dei nella nostra vita. Vere e proprie divinità che si muovono in noi, che agiscono in noi, che influenzano i nostri orientamenti.
Una domanda sorge spontanea: se nel cielo natale più che pianeti-funzione, come i testi di astrologia illustrano, ci fossero influssi divini, che penetrano nell’individuo e ne determinano l’agire?
L’ipotesi è plausibile, e si riallaccia magnificamente al principio cardine dell’ermetismo, secondo cui gli uomini sono paragonabili e burattini nelle mani di presenze invisibili. Compito dell’uomo è quello di imparare a gestire queste presenze, farsele amiche, sfruttarne i punti di forza e procedere, per quanto possibile, alla propria emancipazione.


Il processo alchemico verte esattamente sulla ricerca della libertà e, come già detto, la Dermoriflessologia è un validissimo supporto per questo lavoro. Esiste, infatti, un quadrante cutaneo di rifrazione dei dieci influssi planetari (e di conseguenza delle emanazioni degli dei), sul quale si può intervenire per conoscerli meglio, per affievolirne o incrementarne la potenza.
Tornando al filo che unisce le conoscenze vediamo che la spirale torna su se stessa: dall’astrologia al mito, dal mito all’alchimia, dall’alchimia alla Dermoriflessologia e, in un nuovo giro di giostra, dalla Dermoriflessologia si torna agli astri. Ecco come è nata la DermoAlchimia Astrologica!

Samantha Fumagalli

Percorsi di DermoAlchimia: Dermoalchimia Astrologica© o AstroDermo©

giovedì 1 settembre 2016

Protetti da uno scudo spaziale

Lassù qualcuno ci ama.
Eh sì, è proprio il caso di dirlo... e ne abbiamo la prova inconfutabile.
Per dimostrarvelo, mi occorre un pizzico di attenzione e un poco del vostro tempo, perché devo servirmi di alcune osservazioni scientifiche. Tranquilli, però, sarò semplicissima.
Partiamo da Gaia, la grande madre che ci accoglie, ci nutre e ci fa crescere.
Gaia che galleggia nello spazio insieme ad altri pianeti.
Gaia meravigliosamente inserita in un misterioso Sistema Solare.
Come un grande organismo vivente, Gaia è protetta da uno scudo invisibile che la scherma dalle esplosioni solari e dalle tempeste elettromagnetiche.

giovedì 4 agosto 2016

Gli Animali Totem

Gli Animali Guida sono entità magiche e ancestrali che camminano al nostro fianco, ci proteggono, ci donano i loro talenti e ci aiutano a seguire la direzione scelta dalla nostra anima.
Questi spiriti svolgono il loro compito indipendentemente dal fatto che ce ne rendiamo conto o meno, ma esserne coscienti ci offre la possibilità di conoscerci meglio e di attingere consapevolmente alla loro saggezza e al loro potere.

mercoledì 3 agosto 2016

Programma Accademia di Dermoriflessologia


Programma dell'Accademia di Dermoriflessologia

L'Accademia di Dermoriflessologia® - Corso di Formazione per Dermoriflessologi è strutturato in 7 moduli formativi di 20 ore accademiche ciascuno, suddivisi in 7 week-end, per un totale di 140 ore frontali più 150 ore di studio individuale del materiale didattico e 150 ore di pratica.
La frequenza è obbligatoria. È ammesso un massimo del 15% di assenze sul monte ore totale.

martedì 2 agosto 2016

La paura delle emozioni

Video realizzato al convegno "L'uomo creatore della propria realtà" organizzato dall'Associazione Culturale "Le vie dell'anima", Milano, 14 settembre 2008.

Perché così spesso gli uomini hanno paura delle loro emozioni?

Rispondono Samantha Fumagalli e Flavio Gandini, scrittori, studiosi di esoterismo, ideatori della Dermoriflessologia.


lunedì 1 agosto 2016

Illustre testimonianza: video

Paramahansa Yogananda fu testimone di un esperimento condotto da Giuseppe Calligaris all'Università di Roma.
L'esperienza fu talmente significativa da portare Yogananda a scriverne nel suo libro Autobiografia di uno Yogi.
Dalle scoperte di Calligaris, Flavio Gandini e Samantha Fumagalli hanno inventato la Dermoriflessologia.


domenica 31 luglio 2016

Video per conoscere la Dermoriflessologia


Accademia di Dermoriflessologia: Flavio Gandini racconta la nascita della scuola, riconosciuta da ASI/CONI nell'ambito DBN/DOS.


Cos' è la Dermoriflessologia? Quando nasce? Chi era il dottor Calligaris, di cui parla addirittura Yogananda nei suoi libri e i cui studi hanno fatto il giro del mondo?
Qual è il collegamento fra psiche e corpo? C'è un rapporto diretto fra uno stato mentale e un sintomo fisico? Esiste un legame che unisce alcune zone cutanee con situazioni di stess?
Rispondono Flavio Gandini e Samantha Fumagalli.


I principi etici della Dermoriflessologia. Flavio Gandini, durante un corso di aggiornamento professionale, spiega che il Dermoriflessologo opera nella direzione della crescita personale del proprio chiente, nonché di se stesso, senza interferire né imporre la propria volontà.



Dermoriflessologia ® di Flavio Gandini e Samantha Fumagalli: dalle ricerche di Giuseppe Calligaris a oggi. A cura di Stefano Botti.

giovedì 21 luglio 2016

Accademia di Dermoriflessologia a Modena

Accademia di Dermoriflessologia
Dialogare con l’inconscio attraverso la pelle

Ciclo di formazione per Dermoriflessologi 2016-17
Massa Finalese (MO)
Docente: Flavio Gandini ideatore della Dermoriflessologia®

La Dermoriflessologia, ideata da Flavio Gandini e Samantha Fumagalli, è una disciplina olistica dedicata al benessere psicofisico e all'evoluzione spirituale dell'individuo.
Si fonda sull'integrazione di conoscenze esoteriche, tramandate nei secoli e giunte fino a noi grazie a personaggi come Georges Ivanovičurdjieff, Rudolf Steiner, Carl Gustav Jung e Carlos Castaneda, con le prodigiose scoperte dello scienziato italiano Giuseppe Calligaris.
La Dermoriflessologia si avvale di una tecnica riflessologica che usa la pelle come specchio della sfera psichica e somatica, grazie alla quale si può effettuare un'indagine dello stato energetico e promuovere il riequilibrio psicofisico e l'auto-conoscenza.

sabato 16 luglio 2016

Viaggi nel tempo (2° parte)


Dopo aver “disgregato” il convenzionale concetto di tempo, devo presentare la posizione e il funzionamento del pannello di controllo dei ricordi, elaborato grazie alla Dermoriflessologia (di Gandini/Fumagalli) partendo dalle meravigliose scoperte di Giuseppe Calligaris, grandioso scienziato dei primi del Novecento.

mercoledì 13 luglio 2016

Viaggi nel tempo… realtà o illusione? (1° parte)

La Macchina del Tempo è un congegno che da sempre affascina le menti più geniali e stimola la fantasia dei più curiosi.


La possibilità di viaggiare nel tempo per visitare epoche diverse e luoghi lontani è senza dubbio intrigante. Da sempre, infatti, mentre qualcuno disquisisce se un simile macchinario sia o meno già stato costruito, altri si lambiccano il cervello nel tentativo di inventarlo… La maggior parte, probabilmente, si chiede cosa farebbe se tale eventualità diventasse realtà… Ben poche persone, però, si domandano se la Macchina del Tempo non sia già a disposizione di ciascuno di noi da molto, molto tempo…

sabato 18 giugno 2016

Le Ragioni del Corpo


di Graziano Castelli

La prima cosa che ho pensato quando mi è balenata l’idea di scrivere questo articolo è stata di intitolarlo “il corpo che parla”, ma dopo una breve riflessione la scelta è caduta su…
Le Ragioni del Corpo”.
Le Ragioni del Corpo perché è il titolo di un bellissimo libro che ha fatto crollare, anni fa, il velo di Maya sotto al quale mi ero rifugiato per trovare un po’ di pace.
Le Ragioni del Corpo perché nel momento in cui ho ripreso ad ascoltarlo (il corpo appunto) ho ritrovato me stesso. I suoi segnali erano chiari e precisi e chiedevano alla mia mente di lasciare spazio a quei sentimenti che mi rifiutavo di ascoltare.
Le Ragioni del Corpo perché

lunedì 13 giugno 2016

Libri per conoscere la Dermoriflessologia

Dermoriflessologia, Samantha Fumagalli e Flavio Gandini, Amrita Edizioni 
Dialogare con l'inconscio attraverso la pelle.
Dalle scoperte di Giuseppe Calligaris alla Dermoriflessologia.
Placche cutanee per il buon umore, per sviluppare i talenti, per conoscere, per socializzare, per fare tesoro delle esperienze, per prevedere il clima, per gestire il sonno eccetera.
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__dermoriflessologia-samantha-fumagalli.php

Le 5 bilance del benessere, Samantha Fumagalli e Flavio Gandini, Amrita Edizioni 
Trova sul corpo i tuoi punti di forza.
Il circuito fondamentale dermoriflessologico: le Linee e le Placche cutanee sul corpo e sulle mani e le loro aree complementari per l'indagine psicofisica e il riequilibrio energetico.
Con 5 resoconti che svelano i retroscena e i traguardi, mostrando le applicazioni pratiche.
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__le-5-bilance-del-benessere-dermoriflessologia.php

Riflessologia della memoria, Samantha Fumagalli e Flavio Gandini, Il Punto d’Incontro Ed. 
La più potente tecnica per liberarsi da paure e condizionamenti legati al passato. 
Individuare le Porte del Tempo riflesse sul corpo; rivisitare lo spazio/tempo in cui è accaduto qualcosa che ha lasciato un segno dentro di noi; rielaborare il vissuto; alleggerire la carica emozionale; sciogliere i legami con il passato; usare la Dinamica del Ricordo.
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__riflessologia-della-memoria.php

Il potere dei sogni e la Dermoriflessologia, Fumagalli e Gandini, Il Punto d’Incontro Ed. 
Una guida per trovare nei sogni soluzioni creative alle questioni che ci stanno a cuore. 
Scoprire l'invisibile mappa tatuata sulla pelle consente di compiere un viaggio straordinario alla scoperta della dimensione onirica e delle sue simbologie. Il testo è corredato da Placche cutanee per la polarizzazione onirica.
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__il-potere-dei-sogni-e-la-dermoriflessologia.php

Guerrieri stanchi di lottare, Samantha Fumagalli, YCP Edizioni 
Un percorso psico-alchemico per Amazzoni e Guerrieri.
Se la lotta non porta a nessun risultato è utile conoscere l'archetipo del Guerriero del quale si potrebbe essere finiti prigionieri. Liberarsi è possibile, riappacificandosi con l'Ombra guerriera, cresciuta nella convinzione che il mondo sia un luogo ostile.
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__guerrieri-stanchi-di-lottare.php

Se la pelle potesse scegliere, Samantha Fumagalli, YCP Edizioni
Conoscere la pelle e gli elisir per mantenerla sana e bella. 
Un manuale pratico per conoscere la pelle e prendersene cura in modo semplice, efficace e naturale, attraverso uno stile di vita sano, un'alimentazione corretta, l'uso di oli puri e qualche trucco offerto dalla Dermoriflessologia.
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__se-la-pelle-potesse-scegliere-fumagalli.php

Il meraviglioso potere dei sogni, Samantha Fumagalli e Flavio Gandini (ebook) 
Un aperitivo per prendere confidenza con i sogni e la Dermoriflessologia.
Questo piccolo e-book è rivolto a tutte le persone interessate alla dimensione spirituale dell'esistenza e agli aspetti psicologici della personalità. È un invito a scoprire le enormi potenzialità naturalmente racchiuse nei sogni.
http://www.ilgiardinodeilibri.it/ebook/__il-meraviglioso-potere-dei-sogni-ebook.php

mercoledì 1 giugno 2016

Dall’eredità di Calligaris alla Dermoriflessologia

Per gli interessati, per chi vuole documentarsi un po', per chi vuole sapere da dove nasce la Dermoriflessologia e chi era Giuseppe Calligaris.
Qui sotto l'articolo "Dall’eredità di Calligaris alla Dermoriflessologia" pubblicato sul n. 508 de Il Giornale dei Misteri.



lunedì 23 maggio 2016

Chi è e che cosa fa il Dermoriflessologo


Il Dermoriflessologo è un operatore del benessere, un supporter, un coach, un assistente, un sostegno per le persone che si rivolgono a lui. Il Dermoriflessologo accompagna il cliente da una situazione presente a una desiderata. Lo aiuta a prendere coscienza della condizione attuale e delle motivazioni che lo hanno condotto fin lì. Lo aiuta a operare un cambiamento per migliorare il proprio rapporto con se stesso e con il mondo circostante. Lo aiuta a scoprire e valorizzare le proprie potenzialità. Lo aiuta a individuare i propri obiettivi e a raggiungerli. Il tutto attraverso un processo autonomo di auto-conoscenza e apprendimento. Il Dermoriflessologo può agevolare il naturale processo di autoguarigione e aiutare la persona a prendersi cura di sé, a scoprire i propri limiti e condizionamenti così come le potenzialità, i talenti, le aspirazioni autentiche.

Molto spesso, ed è auspicabile che sia così, il Dermoriflessologo ha lavorato su di sé e ha percorso la via, ha guardato in faccia e accolto la sua ombra, ha attraversato grotte sotterranee, è passato attraverso il fuoco, e ora può essere un compagno per chi deve compiere quelle strade, ma non un maestro.
Il vero Dermoriflessologo è reso umile dal suo stesso viaggio.

Cosa non è e cosa non fa il Dermoriflessologo
Il Dermoriflessologo non è un medico né uno psicologo né un operatore della salute. Non cura, non guarisce, non fa psicoterapia né psicoanalisi, non fa terapia sostitutiva e non rilascia ricette o prescrizioni.

sabato 21 maggio 2016

Cosa si può fare con la Dermoriflessologia

La Dermoriflessologia consente di: 
- rilevare le condizioni di benessere o di malessere fisico e psichico;
- inviare segnali a corpo e psiche per indurre risposte di riequilibrio e auto-guarigione;
- portare alla luce la vera personalità, le aspirazioni, i desideri autentici;
- lavorare sulle memorie genealogiche e i condizionamenti derivanti dalla storia familiare;
- promuovere la risoluzione di traumi passati;
- agevolare la liberazione da condizionamenti dovuti a condizioni di vita difficili, episodi stressanti e dolorosi;
- stimolare sentimenti positivi;
- amplificare e pilotare l’attività onirica per trovare soluzioni nuove e creative;
- risvegliare le facoltà superiori;
- facilitare percorsi di crescita personale;
- sviluppare la coscienza e la consapevolezza.

venerdì 20 maggio 2016

Le mappe dermoriflessologiche

La Dermoriflessologia usa principalmente le mappe cutanee scoperte agli inizi del '900 da Giuseppe Calligaris, medico specializzato in neuropsichiatria, alle quali si sono aggiunti nuovi punti riflessogeni individuati negli ultimi anni di ricerca.
La Dermoriflessologia dispone di:
- mappe psicosomatiche con le corrispondenze tra organi fisici e sentimenti;
- mappe cronologiche per accedere alle memorie individuali ed elaborarle;
- mappe genealogiche per accedere alle memorie degli avi ed elaborarle;
- mappe oniriche per polarizzare i sogni e il lavoro dell'inconscio;
- mappe psichiche per focalizzare sentimenti ed emozioni e sfruttare il potenziale nascosto in noi;
- mappe metapsichiche per attivare e incrementare le facoltà superiori;
- mappe evolutive per sperimentare percorsi di crescita personale;
- mappe alchemiche per sviluppare coscienza e consapevolezza, promuovere l'evoluzione spirituale.


mercoledì 18 maggio 2016

La Triplice corrispondenza Pelle-Spirito-Corpo


Emozioni e pensieri producono risposte a livello fisico e reciprocamente le condizioni fisiche influenzano pensieri ed emozioni. Questa relazione si riflette sul tessuto cutaneo, dove è possibile individuare e riconoscere i flussi dell’energia e le memorie cristallizzate nel corpo e nei sistemi energetici. E sempre attraverso la pelle è possibile inviare segnali al corpo e alla psiche per indurre risposte di auto-guarigione, per prendere coscienza della nostra parte più profonda e autentica, per stimolare sentimenti positivi, per polarizzare i sogni e addirittura per sviluppare le facoltà superiori.

lunedì 2 maggio 2016

Cos'è la Dermoriflessologia

La Dermoriflessologia, ideata da Flavio Gandini e Samantha Fumagalli, è una disciplina olistica dedicata al benessere psicofisico e all'evoluzione spirituale dell'individuo.
Si fonda sull'integrazione di conoscenze esoteriche, tramandate nei secoli e giunte fino a noi grazie a personaggi come Georges Ivanovič Gurdjieff, Rudolf Steiner, Carl Gustav Jung e Carlos Castaneda, con le prodigiose scoperte dello scienziato italiano Giuseppe Calligaris.
La Dermoriflessologia si avvale di una tecnica riflessologica che usa la pelle come specchio della sfera psichica e somatica, grazie alla quale si può effettuare un'indagine dello stato energetico e promuovere il riequilibrio psicofisico e l'auto-conoscenza.
La tecnica dermoriflessologica si basa sulla capacità del corpo di conservare memoria del proprio vissuto e su quella della pelle di essere uno specchio fedele di corpo e anima.
Emozioni e pensieri influenzano lo stato fisico, le condizioni fisiche influenzano pensieri ed emozioni. Questa relazione si riflette sulla pelle, dove possiamo individuare i flussi energetici e le memorie cristallizzate nel corpo.
La Dermoriflessologia consente di:

✔ rilevare le condizioni psicofisiche;
✔ inviare segnali a corpo e psiche 
   per indurre risposte di auto-guarigione;
✔ portare alla luce la vera personalità;
✔ promuovere la risoluzione dei traumi i e la liberazione dai condizionamenti derivati da episodi stressanti o dolorosi;
✔ stimolare sentimenti positivi;
✔ amplificare e pilotare l’attività onirica;
✔ risvegliare le facoltà superiori.